Affettatrice norme di sicurezza, guida all’uso in sicurezza

1
2
3
4
5
RGV AFFETTATRICE MOD 25 Special Edition Red, 140 W, Alluminio, Rosso
Severin AS 3915 Affettatrice Universale in Metallo, Due Lame Inox 190 mm, 180 W, Argento
Affettatrice, affettatrice elettrica acciaio inossidabile, metallo, colore argento, spessore max...
Bakaji Affettatrice Elettrica Professionale 160W con Doppia Lama Seghettata in Acciaio Inox 19cm...
Affettatrice Elettrica da Casa, Affettatrice in Acciaio Inox, 15mm Spessore Regolabile, 19cm...
RGV AFFETTATRICE MOD 25 Special Edition Red, 140 W, Alluminio, Rosso
Severin AS 3915 Affettatrice Universale in Metallo, Due Lame Inox 190 mm, 180 W, Argento
Affettatrice, affettatrice elettrica acciaio inossidabile, metallo, colore argento, spessore max 15...
Bakaji Affettatrice Elettrica Professionale 160W con Doppia Lama Seghettata in Acciaio Inox 19cm...
Affettatrice Elettrica da Casa, Affettatrice in Acciaio Inox, 15mm Spessore Regolabile, 19cm...
RGV
Severin
OSTBA
BAKAJI
AICOK
OffertaBestseller No. 31
RGV AFFETTATRICE MOD 25 Special Edition Red, 140 W, Alluminio, Rosso
RGV AFFETTATRICE MOD 25 Special Edition Red, 140 W, Alluminio, Rosso
Colore: RossoMateriale: alluminioGaranzia: 2 anni
OffertaBestseller No. 32
Severin AS 3915 Affettatrice Universale in Metallo, Due Lame Inox 190 mm, 180 W, Argento
Severin AS 3915 Affettatrice Universale in Metallo, Due Lame Inox 190 mm, 180 W, Argento
Due lame in acciao inossidabile, diametro 190 mm, intercambiabiliLama liscia universale, ottima per salumi, carni, formaggi e tanto altro ancoraLama dentata per cibi duri: salumi stagionati, pane ecc
OffertaBestseller No. 33
Affettatrice, affettatrice elettrica acciaio inossidabile, metallo, colore argento, spessore max 15...
Affettatrice, affettatrice elettrica acciaio inossidabile, metallo, colore argento, spessore max...
Essere un cuoco con la nostra affettatrice - L'affettatrice taglia il cibo con precisione, ti rende...Facile da pulire - Le caratteristiche estetiche e rimovibili di questa affettatrice rendono i...Protezione di sicurezza - Per utilizzare l'affettatrice deli, è necessario premere...
Bestseller No. 34
Bakaji Affettatrice Elettrica Professionale 160W con Doppia Lama Seghettata in Acciaio Inox 19cm...
Bakaji Affettatrice Elettrica Professionale 160W con Doppia Lama Seghettata in Acciaio Inox 19cm...
Bestseller No. 35
Affettatrice Elettrica da Casa, Affettatrice in Acciaio Inox, 15mm Spessore Regolabile, 19cm...
Affettatrice Elettrica da Casa, Affettatrice in Acciaio Inox, 15mm Spessore Regolabile, 19cm...

Un’affettatrice può essere uno strumento tanto pericoloso quanto utile. Per questo è bene conoscere come utilizzarla senza correre rischi di sorta. Questo è possibile, se si eseguono piccole e grandi accortezze atte a preservare l’incolumità di chi la usa. Che sia un’affettatrice domestica o professionale, usata sporadicamente o tutti i giorni, proteggersi è la prima regola per un uso sicuro dell’apparecchio. Ma come farlo, nel dettaglio e nelle varie fasi della lavorazione?

 

Per un uso sicuro dell’affettatrice

Per utilizzare l’affettatrice in totale sicurezza, bisogna badare bene a tanti piccoli dettagli, che insieme fanno la differenza. Innanzitutto è bene scegliere con cura dove posizionare la macchina. Un ambiente troppo caldo o umido può danneggiare l’affettatrice, e costituire un potenziale rischio. Occorre posizionarla lontano dalle fonti di calore, dirette e non. Quando ci sono temporali o situazioni climatiche estreme, è bene non utilizzare la macchina. Anche il piano d’appoggio gioca un ruolo fondamentale. Se questo è instabile e scivoloso, va da sé che avremo più probabilità di farci del male. L’affettatrice deve distare dalle pareti di almeno 10 cm, per permettere una corretta areazione del motore. Per la stessa ragione non si deve poggiare la macchina su stoffe o piani morbidi.

Qualora, durante l’uso, ci dovessimo accorgere della presenza di fumo o odori sospetti, interrompere immediatamente le consuete operazioni di taglio. In questi casi bisogna spegnere la macchina, e chiamare chi di competenza per un rapido controllo. Anche le riparazioni saranno affidate al personale addetto. Se ci si improvvisa esperti, si possono correre (e far correre) numerosi rischi evitabili.

Prima dell’utilizzo

Indipendentemente dal tipo di affettatrice che possediamo, prima di procedere all’utilizzo dovremo controllare che sia in buono stato. Non solo appena comprata, ma ogni volta che la mettiamo in funzione. Prima di tutto, è bene controllare che tutte le parti dell’affettatrice siano integre. La lama, e in generale le parti metalliche, devono essere ben pulite. Una lama arrugginita e usurata è rischiosa nel taglio, ma anche a contatto col cibo. Una volta certi che l’esterno della macchina sia in ordine, dovremo procedere con la nostra piccola ispezione. Attaccando la spina (nei modelli elettrici) controlleremo che il cavo sia intatto, non lesionato. Dei fili scoperti possono aumentare il rischio di una scossa elettrica. Inoltre il funzionamento generale della macchina può risultarne compromesso. Se la spina è funzionante, possiamo accendere la macchina per verificare che il motore sia in buono stato.

Per una questione di sicurezza, è bene caricare il piatto porta merce prima di accendere la macchina. A motore spento (se ne è provvista) si appoggia il prodotto sul piano, con il carrello tutto rivolto verso l’operatore. Con la lama ferma, e lontana dal piatto porta merce, si può preparare il taglio in sicurezza.

Sicurezza durante il taglio

Una volta eseguite le operazioni preliminari, si può procedere con il taglio. Ma come farlo in tranquillità e senza incidenti? Per prima cosa bisogna evitare il contatto con le parti sensibili della macchina. Vale a dire che dovremo evitare di anche solo sfiorare la lama della macchina. Qualunque tipo di affettatrice ha una lama affilata di acciaio, che gira più o meno velocemente quando l’apparecchio è in funzione. Toccare questa lama quando la macchina è accesa, significa ferirsi inevitabilmente. Per arginare il problema, sono state adottate delle misure cautelari. La lama è coperta da un coprilama, che ne impedisce il diretto contatto con le mani di chi taglia. Questo è un importante strumento per chi taglia. Grazie a questa copertura, che può essere liscia o scanalata, la lama non è scoperta integralmente. Ciò permette a chi tagli di procedere nell’operazione senza il rischio di entrare in contatto con le parti taglienti della macchina.

coprilama-di-affettatrice

Il coprilama è la parte che copre la lama, impedendone il diretto contatto con le mani di chi taglia.

Anche il braccio pressamerce, posizionato sul carrello di scorrimento, è dotato di una manopola. Questo tipo di impugnatura permette all’operatore di far scorrere il prodotto verso la lama in tutta sicurezza. In alcuni casi, con macchine particolarmente grandi o potenzialmente pericolose, è bene munirsi di una pinza. Con questa sarà semplice prendere la fetta appena tagliata che fuoriesce dalla lama, senza rischiare di ferirsi. Queste pinze, oltre ad avere una funzione protettiva, sono anche comode. Utilizzandole si risparmia tempo, in tutta sicurezza. Anche le affettatrici più piccole e “amatoriali” hanno questo tipo di sistemi di sicurezza. Questo per evitare piccoli e grandi incidenti anche in casa.

E dopo il taglio?

Una volta finite le consuete operazioni, come mantenere in sicurezza la macchina? Prima di tutto, privarla dell’alimentazione elettrica (se è un’affettatrice a motore). In casa, è bene tenere l’apparecchio fuori dalla portata dei bambini. Anche se molte macchine sono dotate di sistema di bloccaggio, che ne impedisce l’accensione involontaria, è meglio non correre rischi. In ogni caso, sarà meglio togliere la spina dalla presa. Una volta scollegata, si può procedere a scaricare il piatto porta merce, riponendo il prodotto. Esistono anche degli appositi astucci, creati per coprire l’affettatrice quando in disuso. Mettendo la macchina nella sacca, si eviteranno ulteriori incidenti di distrazione.

La pulizia è fondamentale, dopo ogni utilizzo. Una volta separate dalla macchina le parti smontabili, si procederà col trattamento con cautela. La lama verrà pulita con un panno umido, con movimenti circolatori dall’interno verso l’esterno. Il corpo della macchina può essere igienizzato con alcol o detergenti neutri, sempre facendo attenzione a non incrociare la lama. Pulire le parti smontabili è semplice e sicuro, in quanto non sono taglienti.  

Mantenere un’affettatrice sicura

Per mantenere un’affettatrice sicura e ben funzionante, basta prendersene cura. La misura più importante che dobbiamo adottare è quella di affilare periodicamente la lama. Una lama grezza può comportare un taglio impreciso e imperfetto. Di conseguenza, il prodotto non scorre bene su questa e possono crearsi intoppi dannosi e pericolosi. Per questo, ogni qual volta la macchina lo richiede, bisogna procedere con l’affilatura. In questo modo avremo il doppio vantaggio di preservare la macchina nel tempo, e di metterci in sicurezza.

affilare-lama-affettatrice

Periodicamente è necessario eseguire l’affilatura della lama.

Un’altra operazione da eseguire è la lubrificazione del motore e del carrello. Ogni 2-3 settimane bisogna oliare le guide del carrello su cui scorre la merce. In questo modo si eviteranno di nuovo gli intoppi, e il lavoro resterà rapido e scorrevole. Se la macchina è dotata di motore, bisogna oliare le cinghie di questo. Anche questo serve a garantire l’integrità dell’affettatrice, ma anche di chi la usa.

Normative europee di sicurezza

Tutte le affettatrici devono rispondere a dei criteri di costruzione standard. Queste devono essere conformi alle normative europee di sicurezza. Queste leggi servono a regolamentare la produzione delle affettatrici, che devono rispondere a degli standard di sicurezza. Ma quali sono queste regole da rispettare? Primo fra tutti quelle di igiene. I materiali usati per l’affettatrice devono essere idonei a entrare in contatto col cibo. Anche la struttura della macchina deve essere adatta, eliminando spigoli o spazi ristretti in cui lo sporco può annidarsi. Deve poi avere un motore perfettamente funzionante, simile a quello degli altri elettrodomestici. Non devono esserci dispersioni di energia, o emissioni di corrente armonica. Ci sono poi una sorta di sostanze bandite per la costruzione di queste macchine. Queste possono essere dannose se entrano in contatto con la parte elettrica dell’apparecchio, per questo sono da evitarsi.


Scuola 1993. La passione per la lettura pian piano si è trasformata nell’esigenza di scrivere. Abitare da sola e una convivenza mi ha insegnato molto. Persino come riconoscere (e scegliere) un prodotto di qualità.

7402 7168 6905 7411 7271 6969 7028 7026 7096 6956
Back to top
Migliore Affettatrice